Architettura, ingegneria e costruzioni:

27 sorprendenti statistiche del settore AEC per il 2023

Vuoi raggiungere più professionisti del settore AEC nel 2023? Grazie ad un sondaggio fatto a 4.798 professionisti dell'architettura, dell'ingegneria e delle costruzioni, ti illustreremo alcune delle tendenze essenziali per comprendere e influenzare il loro comportamento nel nuovo anno!

Numbers showing people surveyd in 2022

Interessato solo ad un argomento specifico? Vai subito ad una delle seguenti statistiche:

Cosa significa AEC?

AEC è l'acronimo per architettura, ingegneria e costruzioni ed è comunemente usato tra i professionisti e all'interno del settore. I professionisti che lavorano nel settore AEC possono provenire da un'ampia gamma di specializzazioni e background: Architetti commerciali, architetti d'interni, ingegneri MEP, ingegneri delle infrastrutture e appaltatori generali, solo per citarne alcuni. Questi professionisti rappresentano alcuni dei principali attori coinvolti nella scelta dei prodotti da includere in un progetto edilizio.

Dopo questa premessa, passiamo alle statistiche.

I professionisti AEC prevedono di adottare più strumenti digitali nel 2023?

Il settore delle costruzioni è noto per essere un restio al digitale. Tuttavia, molte aziende hanno dovuto rafforzare la loro strategia digitale durante la pandemia. Nel 2020, il 61% dei nostri intervistati ha dichiarato che si aspetta un maggior numero di strumenti dopo il COVID-19. E negli anni a venire?

Durante un sondaggio fatto sui nostri utenti, utilizzatori della piattaforma bimobject.com, ben l'80,5% prevede di adottare più strumenti digitali negli anni a venire, con un aumento del 20% rispetto al 2020.

Number showing percentage of AEC using digital tools in 2022

Dove trovano i prodotti per l'edilizia architetti e ingegneri?

Come marketer, vuoi migliorare la visibilità del tuo marchio. Aumentare la consapevolezza. Fare in modo che i prescrittori entrino nel viaggio, si sentano legati al tuo marchio e specifichino nei progetti i tuoi prodotti.

Ma...

Per ottenere tutti questi risultati, devi sapere dove si trova il tuo pubblico di riferimento e come va alla ricerca di nuovi prodotti. Abbiamo analizzato i numeri dei sondaggi fatti nel 2020 e nel 2022:

Graph showing how AECs find new products

  • Ricerche online sui motori di ricerca: +8.5%
  • Colleghi: -4.5%
  • Siti web di produttori: +1%
  • Fiere: -3%
  • Giornali e stampa: -1.5%
  • Addetti alle vendite: -0.5%

 

Il 68% dei professionisti AEC preferisce trovare i prodotti online

Nel 2020, il 38% degli utenti intervistati scoprirà nuovi prodotti attraverso interazioni faccia a faccia, partendo dal presupposto che colleghi progettisti, rappresentanti di vendita e fiere siano offline. Due anni dopo, solo il 26%.

Quindi, dove sono andati? Sono andati direttamente sui canali digitali. Nel 2022, ben il 68% dei professionisti intervistati navigherà sul web per scoprire nuovi prodotti. Ma cosa significa questo per te, in quanto produttore? Scopri di più con la Research Lead di BIMobject: 

Scopri i nostri product launch e news > 

Come passano il loro tempo architetti ed ingegneri?

I progetti edilizi coinvolgono molte parti interessate. Un sacco di soldi. E molte parti in movimento. Ma se l'informazione è fondamentale per il successo del progetto, la caccia può facilmente diventare dispendiosa. Quindi, come e dove i prescrittori passano la maggior parte del loro tempo?

a) Alla ricerca dei produttori?
b) Confrontando i prodotti?
c) Trovando prodotti compatibili?
d) Cercando di capire chi contattare per ottenere maggiori informazioni?
e) Oppure a trovare le informazioni giuste?

I progettisti dedicano la maggior parte del tempo alla ricerca di prodotti compatibili...

Secondo il nostro sondaggio del 2022, il 42% dei professionisti dell'architettura, dell'ingegneria e dell'edilizia dichiara di dedicare la maggior parte del tempo alla ricerca di prodotti compatibili.

... ma quasi il 40% fatica a trovare i produttori.

Infatti, il 38,5% dei professionisti AEC intervistati dichiara di impiegare molto tempo per trovare produttori.

Come farti trovare facilmente dai committenti? Ecco come >

Confrontare prodotti richiede tempo...

Il 12,5% degli architetti, ingegneri e professionisti dell'edilizia passa la maggior parte del tempo a confrontare prodotti. In tutta onestà, questo numero non è poi così sconvolgente, visto il ruolo importante che i prodotti da costruzione possono svolgere nelle prestazioni complessive dei progetti edilizi, soprattutto se gestiti in ambiente BIM. Scopri l'importanza dei dati nel settore delle costruzioni >

... Come ricercare contatti e informazioni corretti

Dei 2.225 partecipanti al nostro sondaggio, il 7% dichiara di dedicare la maggior parte del tempo alla ricerca della persona giusta da contattare per ottenere maggiori informazioni. Non si sa se queste informazioni riguardino le prestazioni del prodotto, la geometria o la disponibilità dei colori.

Vuoi sapere come rendere più fluidi i tempi e la collaborazione? Scopri subito i suggerimenti e i trucchi >

oppure... Un piccolo assaggio in questo video introduttivo: 

Il ritorno delle fiere

Qualche anno fa, il futuro delle fiere era un po' incerto.

Nel 2022, il nostro sondaggio ha rivelato che il 93% degli architetti, degli ingegneri e dei professionisti dell'edilizia ha evitato le fiere e che il 43% voleva aspettare che il COVID-19 fosse scomparso o che fosse stato distribuito un vaccino.

Quanto ci ha sorpreso del sondaggio del 2020 è che il 50% ha dichiarato di non essere sicuro di voler tornare dopo il vaccino.

Il nostro sondaggio più recente getta un raggio di speranza sul ritorno delle fiere. Abbiamo chiesto a 2.225 professionisti AEC se hanno partecipato a fiere recentemente. I risultati mostrano che:

Quasi il 30% dei prescrittori ha partecipato a una fiera post COVID-19.

L'indagine del 2022 rivela che un terzo degli architetti e degli ingegneri è tornato a partecipare alle fiere. Il 20% degli intervistati ne ha frequentate più di due, mentre il 9,5% ha visitato il quartiere fieristico fino a due volte.

Il 20% degli intervistati è costituito da architetti, ingegneri e professionisti dell'edilizia che non hanno partecipato a fiere, ma hanno intenzione di farlo. 

Dei 2.225 intervistati nel sondaggio del 2022, ben 32% dichiara di non voler partecipare alle fiere in futuro.

Un ulteriore 18,5% è indeciso.

Graph showing AECs participating to trade shows 2022
Ricevi subito la tua copia gratuita di Il digital marketing per produttori > 

4 professionisti AEC su 5 prediligono il design sostenibile

Ormai sappiamo che gli architetti sono avidi di tecnologia digitale. Sappiamo che gli ingegneri frequentano il mondo del WWW per scoprire i prodotti. E sappiamo che gli interior designer sono ancora un po' restii alle fiere.

Ma che dire della sostenibilità?

Secondo il sondaggio del 2022, è un aspetto critico del processo di progettazione e di selezione dei prodotti edilizi. Infatti, l'80% dei professionisti dell'architettura, dell'ingegneria e dell'edilizia ritiene importante progettare qualcosa di sostenibile. Di questo 80%, ben il 74% dichiara che è molto importante. Nel 2020, solo il 49% ha detto lo stesso - un aumento del 25% in due anni.

Riccardo Piazzai, architetto e project lead BIM presso Schmidt Hammer Lassen, è un esempio di professionista AEC che fa della sostenibilità un mantra. Volete sapere come lo fa e cosa chiede ai produttori? Leggi subito l'intervista completa >

Chi favorisce lo sviluppo del design sostenibile?

Pianeta, persone ed economie più sane: i vantaggi di un'edilizia verde sono enormi. Il World Green Building Council afferma che nel 2016 c'erano 1,04 miliardi di metri quadrati di spazi verdi certificati in tutto il mondo. Inoltre, il Green Building Council statunitense afferma che si stima che i progetti certificati abbiano specificato più di 100 miliardi di euro in materiali verdi. I numeri continuano a crescere, ma sorge spontanea una domanda: chi sta innescando lo sviluppo di edifici verdi?

Il 45% degli intervistati nel nostro sondaggio 2022 ha dichiarato che le richieste dei clienti sono i principali motori della progettazione sostenibile. Questo non sorprende più di tanto, considerando il ruolo che i clienti possono svolgere nei progetti edilizi. Ma che dire del restante 55%? I numeri sono abbastanza equamente distribuiti su tutta la linea verde:

Reasons why AEC move towards green projects

Vuoi soddisfare le esigenze dei professionisti AEC nel 2023? Ricevi subito consigli su come raggiungere, coinvolgere e influenzare i progettisti >

Il BIM e la digitalizzazione stanno trasformando il settore delle costruzioni nel 2024 e oltre

04 aprile 2024

Nel 2024, il settore delle costruzioni sta vivendo una rivoluzione significativa, alimentata dal Building Information Modeling (BIM) e dalla digitalizzazione. Questi progressi tecnologici modificano il modo in cui i progetti edilizi vengono concepiti e realizzati. In questo articolo approfondiremo l'impatto del BIM, discutendo dei suoi vantaggi tangibili e dei motivi per cui l’industria manifatturiera dev’essere parte integrante di questa trasformazione.

Scorri verso l'alto