Migliorare l'efficienza nella progettazione impiantistica MEP - intervista a Matteo Santi

Il Building Information Modeling si sta trasformando da uno strumento non convenzionale all'avanguardia in un vero e proprio processo standard nel mondo delle costruzioni. Ma come può il BIM contribuire a rendere più efficiente il settore impiantistico MEP? Incontriamo Matteo Santi, BIM coordinator e MEP coordinator di Gianni Benvenuto S.p.A.

Migliorare l'efficienza nella progettazione impiantistica MEP - intervista a Matteo Santi

Chi è Matteo Santi?


Ho conseguito la laurea con Lode in Architettura presso il Politecnico di Milano. Durante il mio percorso di studi ho iniziato a coltivare la passione per la progettazione BIM, in modo particolare legato al mondo degli impianti. Durante il percorso ed in seguito alla conclusione degli studi ho avuto l’opportunità di collaborare con alcuni professori riguardo la tematica dell’efficienza energetica connessa al mondo del BIM.

Matteo Santi | BIM Coordinator

 

A seguito dell’abilitazione come Architetto, per approfondire le mie conoscenze, ho frequentato un master che mi ha certificato come “BIM Specialist” e successivamente uno riguardante il BIM Management, durante il quale ho potuto approfondire diverse tematiche tra cui le teorie di Project Management e gestione del Team.

Le conoscenze acquisite durante questi anni di studio mi hanno consentito fin da subito di partecipare ad importanti progetti a livello Nazionale ed Internazionale. La mia prima esperienza, presso la GF Longhi SPA, mi ha premesso di lavorare presso il cantiere del grattacielo di Torre Libeskind, direttamente sul campo vedendo e “toccando con mano” le diverse problematiche e questioni legate alla realizzazione di impianti. Successivamente ho poi partecipato ad altri importanti progetti tra cui Kula Belgade, un grattacielo nel centro di Belgrado e un nuovo comparto produttivo per la STMicroelectronics. 

Attualmente ricopro la figura di Responsabile della progettazione BIM all’interno della GIANNI BENVENUTO SPA. In questo momento sto seguendo, in modo particolare, il Coordinamento del progetto costruttivo dell’edificio D di Symbiosis, realizzato dallo studio Antonio Citterio Patricia Viel, che fa parte di un più ampio intervento del gruppo Covivio per il rinnovamento della zona a Sud di Porta Romana a Milano.

 

Per quale motivo progettare in BIM è vantaggioso nel settore MEP?


Il settore delle costruzioni, in modo particolare negli ultimi anni, è stato coinvolto in un processo di innovazione tecnologica a livello costruttivo, progettuale e gestionale. Si realizzano edifici con geometrie e logiche di funzionamento sempre più complesse in spazi che si vanno a ridurre sempre più. 

Parte consistente di questa rivoluzione tecnologica riguarda sicuramente il mondo del Building information Modeling. L’utilizzo di software BIM all’interno del processo di costruzioni di edifici complessi e dimensioni imponenti é diventato ormai indispensabile. In modo particolare il coordinamento e la gestione delle informazioni possono portare ad una riduzione notevole dei tempi di realizzazione e ad un efficiente coordinamento delle maestranze in cantiere.

Più nello specifico alcuni dei principali vantaggi che il BIM porta a livello costruttivo sono: coordinamento geometrico con le altre discipline per velocizzare la fase realizzativa ed evitare ritardi; estrapolazione delle quantità materiali; prefabbricazione di parti di impianto per rendere più efficiente le lavorazioni in cantiere; programmazione e gestione dell’avanzamento lavori; agevolare la futura manutenzione dell’edificio.

Per quale motivo progettare in BIM è vantaggioso nel settore MEP?

 

Come usi abitualmente BIMobject?


L’utilizzo principale riguarda la realizzazione del modello costruttivo, in cui mi è capitato di utilizzare famiglie come base di partenza per alcuni oggetti, andando ad adattare le caratteristiche geometriche ed informative a quelle che sono le esigenze e le richieste del progetto e del cliente rispetto agli “Usi del Modello”.

La libreria di BIMobject può essere utile inoltre nelle prime fasi di implementazione del modello quando, nella maggior parte dei casi, non si hanno ancora tutte le informazioni definite sugli oggetti che saranno installati. La vasta scelta di prodotti permette in poco tempo l’avanzamento della modellazione e la realizzazione di un modello che riporta le specifiche progettuali.

Scopri come funziona BIMobject 

Come usi abitualmente BIMobject?

 

In che modo BIMobject è utile al tuo lavoro?


Il portale è sicuramente utile in quanto mette a disposizione un “Catalogo Digitale” di oggetti BIM. Questo dà la possibilità a chiunque di implementare e arricchire i modelli con geometrie, ma soprattutto con informazioni utili al progetto.

Essendo una persona a cui non manca voglia di imparare e mettersi in gioco confrontandosi con altri professionisti, mi è capitato di contattare alcune delle persone che hanno realizzato le famiglie per capire le logiche alla base del loro lavoro, condividendo i vari pensieri, modalità realizzative ed esperienze; un modo per cercare di migliorarsi sempre.

BIM object MEP

 

Quali sono le opportunità che ti sta offrendo BIMobject?


BIMobject offre la possibilità di trovare oggetti con un elevata qualità sia a livello geometrico che informativo. Con i tempi di progettazione che si contraggono sempre più, in alcuni casi può essere un concreto aiuto alla costruzione di modelli con elevati livelli di LOD e LOI. 

Ritengo inoltre che gli oggetti messi a disposizione possano permettere di approfondire i diversi modi di “progettare” le famiglie apprendendo, magari, nuove strategie di gestione delle informazioni e creazione delle geometrie.

 

Vuoi prendere parte a questa rivoluzione? Per avere maggiori informazioni su BIM e BIMobject e pubblicare i tuoi prodotti sulla piattaforma contattaci a BIMobject. Fai un tour!  

Scorri verso l'alto